Cavalcavia di Isella, si torna a sperare  Mercoledì il bando Anas per ricostruire
Il ponte di Isella che da oltre un anno e mezzo ha lasciato isolata un’intera località

Cavalcavia di Isella, si torna a sperare

Mercoledì il bando Anas per ricostruire

Riparte il conto alla rovescia per il via al cantiere. Sarà così possibile aggiudicare i lavori che dureranno 340 giorni. Consegna entro il 2019

Arriva dritta da Roma la data in cui prenderanno il via le procedure per la ricostruzione del ponte d’Isella: mercoledì 18 luglio; da qui comincerà il conto alla rovescia da parte dei residenti e degli automobilisti. La notizia è stata riferita ieri dai parlamentari Roberto Ferrari – sindaco, inoltre, di Oggiono – e Paolo Arrigoni (entrambi della Lega Nord).

Col 18 luglio comincia, dunque, il countdown verso il sospirato ritorno alla normalità: per Anas, «dopo l’aggiudicazione dell’appalto, sarà possibile consegnare i lavori, la cui durata è prevista in 340 giorni da allora»; per arrivare ad assegnare l’appalto e firmare i contratti, tuttavia, saranno necessari all’incirca altri sei mesi. La procedura di gara prescelta da Anas sarà quella «aperta», per individuare l’impresa appaltatrice dei lavori mediante il pubblico bando. Rispettando la tempistica ipotizzata, il nuovo ponte potrà essere consegnato a fine 2019, se tutto andrà liscio; seguirà la demolizione del precedente.

Leggete tutti i particolari sull’edizione odierna de La Provincia di Lecco


© RIPRODUZIONE RISERVATA