Calolziocorte, lezioni senza lavagne multimediali. «Chiediamo che siano dissequestrate»

Due Lim della “Mondo Giusto” erano state rubate e ora le tengono gli investigatori. Il sindaco fa un appello per riaverle per l’inizio dell’anno scolastico: «Inutile comprarne nuove»

Calolziocorte, lezioni senza lavagne multimediali. «Chiediamo che siano dissequestrate»
L’ingresso alla scuola elementare del Pascolo

Due classi della scuola primaria “Mondo giusto” della frazione Pascolo di Calolziocorte stanno rischiando di dovere riprendere le lezioni senza potere contare sulla presenza in aula della Lim, lavagna interattiva multimediale.

Le due Lim mancanti fanno infatti parte delle apparecchiature che erano state sottratte al plesso lo scorso gennaio, probabilmente durante il periodo natalizio, nel corso dell’ennesimo colpo.

In realtà, le due lavagne elettroniche erano poi state ritrovate e recuperate dalle forze dell’ordine, che con un’operazione erano riusciti a rimettere la mani sull’intero bottino, individuando anche i colpevoli. Peccato che, da allora, siano finite in qualche magazzino e che nessuno abbia pensato di restituirle al plesso che si trova in via Edmondo de Amicis.

Risultato: lunedì, alla ripresa delle lezioni, le pareti di due aule a fianco della cattedra saranno tristemente vuote e per le proprie lezioni, la maestra non potrà contare su uno strumento ormai piuttosto utilizzato.

Per questo, il sindaco Marco Ghezzi ha espresso l’auspicio che chi ne ha il potere faccia in modo che le apparecchiature vengano al più presto dissequestrate e restituite alla scuola.

L’articolo completo sull’edizione di giovedì 8 settembre de La Provincia di Lecco

© RIPRODUZIONE RISERVATA