Calolzio, Si compra “Quel che gh’è”

I prodotti stagionali consegnati a casa

Il progetto presentato alla cooperativa Il Grigio sostiene i produttori locali e chi deve reinserirsi. Coordinatore Alessio Dossi, consigliere comunale di Lecco

Calolzio, Si compra “Quel che gh’è” I prodotti stagionali consegnati a casa
La presentazione di “Quel che gh’è” alla cooperativa “Il Grigio”

Il progetto presentato

alla cooperativa Il Grigio

sostiene i produttori locali

e chi deve reinserirsi

Cassette di frutta e verdura, prodotti genuini coltivati a chilometro zero portati direttamente a casa.

È un progetto buono sotto tutti i punti di vista , quello appena lanciato della Cooperativa il Grigio, la Cooperativa Paso Lavoro e la Cooperativa Larius con il sostegno della Fondazione Cariplo, di Coldiretti Lecco-Como e dell’amministrazione comunale di Calolzio. Simpaticamente chiamato “Quel che gh’è”. Un progetto che è stato capace di mettere in rete produttori agricoli locali e persone che lavorano per le cooperative e stanno facendo un percorso di reinserimento. Nasce così un servizio che raccoglie i prodotti stagionali a chilometro zero, li confeziona e consegna le ricche cassette porta a porta, in abbonamento ogni settima, ogni due. A scelta insomma, del consumatore.

La valenza è così ambientale, sociale ed economica. Oltre che un comodo servizio per l’utente finale. “Quel che gh’è” è stato presentato in questi giorni nella sede della cooperativa “Il Grigio” dal presidente Francesco Manzoni e da Alessio Dossi consigliere comunale di Ambientalmente a Lecco. presenti anche rappresentanti delle aziende agricole e l’assessore di Calolzio, Cristina Valsecchi.

A spiegare in dettaglio è Dossi, coordinatore del progetto: «Abbiamo iniziato a lavorare in questa direzione a marzo, partendo dall’idea di creare un sistema che potesse generare lavoro, sostenere i produttori locali, ma anche persone che hanno superato difficoltà e hanno bisogno di inserirsi nel mondo del lavoro per ripartire. Ma c’è anche la volontà di offrire un servizio che parli di prodotti locali e stagionali, filiera corta e garantisce prodotti sempre freschi praticamente appena raccolti, per chi vuole comprare dalle aziende del territorio, ma magari non ha tempo». E aggiunge: «La pandemia ha fatto scoprire il delivery, l’opportunità di avere i prodotti a domicilio, abbiamo strutturato così un servizio che partendo dal nostro sito www.quelcheghe.it permette di acquistare frutta e verdura selezionati e vari che arriveranno a casa. Per ora è attivo per i comuni della Valle San Martino, dell’Olginatese, Lecco, Malgrate, Galbiate e Valmadrera compresa». Si scelgono il formato e la frequenza, si paga on line e periodicamente si riceva la selezione. Non si potrà scegliere il contenuto, perchè insomma si prende quello che c’è appunto, in base alla stagionalità e ai prodotti che crescono sul nostro territorio. Informazioni al numero 0341 644279 o via email [email protected] B.Ber.

© RIPRODUZIONE RISERVATA