Calolzio: «Più biciclette e moto        E premi a chi non usa l’auto»
La stazione ferroviaria di Calolziocorte

Calolzio: «Più biciclette e moto

E premi a chi non usa l’auto»

La proposta del gruppo di minoranza

Parcheggi per bici e moto: scarseggiano in paese. Anche dove più servirebbero, come per esempio davanti alla stazione ferroviaria.

La denuncia arriva dal gruppo di minoranza Cambia Calolzio che invita chi guida la città a invertire la rotta.

«Un problema che riguarda tutta la zona centrale del paese è la mancanza di spazi riservati al parcheggio di biciclette e motociclette - osserva il capogruppo Diego Colosimo - Il Comune deve assicurare al più presto adeguati spazi anche per le biciclette e i motocicli. Specie nella zona della stazione dove occorrerebbe un posteggio coperto, da mettere a disposizione di pendolari e studenti e anche a tutti gli altri che usano questi mezzi alternativi alla macchina». Colosimo vorrebbe anche che gli amministratori comunali incentivassero in qualche modo coloro che usano bici e moto per raggiungere il posto di lavoro lasciando nel box di casa l’automobile.

«Basterebbe fare come a Massarosa, Comune della Toscana che, attraverso una apposita app, riconosce un piccolo rimborso a chi utilizza questi mezzi», suggerisce il consigliere.

Sul giornale in edicola. l’articolo completo e l’approfondimento.


© RIPRODUZIONE RISERVATA