Calolzio, Firmato il contratto  Quattro classi del Rota al Lavello
L’interno dell’istituto Rota

Calolzio, Firmato il contratto

Quattro classi del Rota al Lavello

L’istituto è sottoposto a lavori strutturali

Una decina di aule spostate, la maggior parte all’oratorio

Le restanti per sei mesi nei locali della fondazione

Lezione in trasferta per uno studente su quattro dell’istituto Rota di Calolziocorte, che conta quasi una quarantina di classi.

Alla ripresa delle lezioni, il prossimo settembre, un quarto della popolazione scolastica non frequenterà le lezioni nelle aule scolastiche della struttura di via Lavello ma seguirà le lezioni altrove.

In zona cantiere

Quelle interessate dal trasferimento sono in tutto una decina e sono le classi che si trovano nella zona attualmente interessata dai lavori di adeguamento sismico del costo di 1,5 milioni di euro incominciati mesi fa, prima del termine delle lezioni, e che dovrebbero essere ultimati, se il cronoprogramma verrà rispettato, entro la fine dell’anno.

«Già a giugno - ha ricordato il delegato provinciale all’istruzione il consigliere Felice Rocca - si era stabilito, insieme con la scuola, che ci sarebbe stato il trasferimento temporaneo dei ragazzi in una struttura non essendo compatibile la loro presenza con il cantiere in corso. Un buon numero di aule, sette o otto, erano state ricollocate all’interno dell’oratorio Maria Immacolata al centro del paese di Calolzio, che aveva immediatamente dato la propria disponibilità. Altre quattro aule dovevano essere trasferite al Lavello. Tuttavia, mentre per quello che riguarda la parrocchia e l’uso dell’oratorio eravamo subito riusciti a suggellare l’accordo, non è stato così per il Lavello».

Solo pochi giorni fa, l’ufficio provinciale, attraverso una determina, ha ratificato di avere potuto sottoscrivere con la fondazione del Lavello l’accordo per l’affitto temporaneo degli spazi alla scuola Rota dal 1° settembre per sei mesi e quindi chiudere il cerchio.

Altri particolari su La Provincia di Lecco in edicola il 19 agosto


© RIPRODUZIONE RISERVATA