Achille, nuovo volo della speranza

Monte Marenzo Il piccolo è affetto da una malattia rara

Achille, nuovo volo della speranza
Achille Losa in braccio alla mamma Sara

Terza e quarta operazione agli occhi del piccolo Achille Losa domani e il 7 dicembre a Detroit.

Il bimbo di Monte Marenzo, nato lo scorso marzo, è affetto dalla malattia di Norrie, una malattia genetica ultra rara (si manifesta su un bambino ogni cinque milioni) che colpisce inizialmente solo gli occhi, ma può portare a ulteriori complicazioni come perdita dell’udito, difficoltà nello sviluppo cognitivo e anche autismo.

Gli interventi saranno eseguiti dal professor Antonio Capone, considerato uno dei migliori chirurghi vitreo-retinici pediatrici del mondo, nonché l’unico con esperienza significativa di bambini con la malattia di Norrie.

Le prime due operazioni chirurgiche, eseguite quest’estate, erano servite a distendere la retina sul fondo dell’occhio.

Si era trattato dello stesso intervento, che i genitori avevano tentato di far eseguire a Verona, non era stato possibile per insormontabili difficoltà tecniche. L’equipe statunitense ha invece saputo andare oltre, e ha così riacceso le speranza di papà Simone e di mamma Sara.

© RIPRODUZIONE RISERVATA