Tutti in campo   con Miriam e Sylvia
Miriam Sylla agguanta la finale dei Mondiali. Qui la lecchese in elevazione ieri contro la Cina

Tutti in campo

con Miriam e Sylvia

Volley, ultimo atto mondiale. La famiglia Sylla ha visto il match in Lussemburgo. Il papà: «Non riuscivo a guardare, mamma mia». I Nwakalor a Londra dove il padre studia per convertire la laurea in Ingegneria. Tre paesi orgogliosi e uniti dal tifo

«Non ce l’ho fatta a guardare tutta la partita. Stavo male. Troppe emozioni. Soprattutto quando sono andate al tie break, mi sono nascosto in bagno a sperare e ad aspettare che mia moglie mi urlasse i risultati».

È fuori di sé, ma per la felicità, Abdoulaye Sylla, il papà della grande schiacciatrice Miriam, atleta in forza  alla nazionale di pallavolo femminile Italiana impegnata nei mondiali di Giappone 2018. Vittoria per 3-2 contro la Cina e ora la finale contro la Serbia.

A Valgreghentino, questo sabato dalle 12.40 in molti potranno seguire la finale in tv all’oratorio, su iniziativa del Gso. Anche a Garlate paese di residenza di un’altra atleta della nazionale, Sylvia Nwakalor, si sogna alla grande. Come pure a Olginate, perché il talento delle due azzurre è stato scoperto sui campi della Polisportiva guidata dal presidente Samuele Biffi.

Tutti i dettagli negli ampi servizi delle due pagine speciali dedicate alle imprese delle pallavoliste azzurre, su “La Provincia di Lecco” in edicola sabato 20 ottobre.


© RIPRODUZIONE RISERVATA