Scalia e Pirovano

medaglie d’oro tricolori

Nuoto. Silvia vince i 50 dorso stabilendo anche il nuovo record italiano ma non basta per andare ai Mondiali. L’oggionese trionfa anche nei 100 mentre Anna (classe 2000 di Castello Brianza) è prima assoluta nei 200 misti

Scalia e Pirovano medaglie d’oro tricolori
Silvia Scalia vince i 50 dorso migliorando di 3 centesimi il primato italiano che già le apparteneva

Lecchesi in grande spolvero ai Campionati italiani invernali Assoluti di nuoto in vasca corta da 25 metri, disputati nel fine settimana a Riccione. Silvia Scalia e Anna Pirovano hanno infatti illuminato ancora una volta la scena, conquistando tricolori e record nazionali.

Iniziamo da Silvia Scalia, oggionese classe 1995 del Circolo Canottieri Aniene, capace di vincere l’oro e stabilire il nuovo record italiano nei 50 dorso. Silvia riesce in 26.67 a migliorare se stessa, considerando che già lo scorso 17 novembre, in occasione del Trofeo Mussi-Lombardi-Fermiano di Livorno, aveva firmato il nuovo primato nazionale in 26.70. Un ulteriore passo avanti quindi per l’allieva del tecnico federale Gianni Leoni, che non parteciperà agli imminenti Mondiali di Hangzhou ma può comunque ritenersi soddisfatta di questo suo fine 2018.

Passiamo all’altra stella del nuoto lecchese, Anna Pirovano. La giovane classe 2000 di Castello Brianza, da questa stagione in forza all’In Sport Rane Rosse, si è assicurata la medaglia d’oro nei 200 misti completati in 2:08.97. Medaglia d’argento invece nei 200 rana di sabato pomeriggio, grazie al 2:22.67.

Tutti i dettagli e i risultati completi, nell’ampio servizio su “La Provincia di Lecco” in edicola domenica 2 dicembre.

© RIPRODUZIONE RISERVATA