«Questo Lecco   può subire ma reagisce»
La gioia dei blucelesti per l’1-2 con l’Arconatese. Moleri a destra e la grinta di Merli Sala a sinistra

«Questo Lecco

può subire ma reagisce»

Calcio serie D. Sorride il centrocampista Marco Moleri, classe 1998 da Civate, autore del primo gol contro l’Arconatese. «La tattica è stata fondamentale. Sono disposto anche a prendere un gol a partita, se poi però riusciamo a vincere»

Arconatese-Lecco, dopo Natale, è un regalo ancor più bello, che si assapora ancora di più. Aver vinto sul nebbioso campo di Inveruno ha consentito ai blucelesti di passare le migliori feste da decenni a questa parte.

Anche senza scomodare la storia, è sicuramente un Natale speciale. In vista di un 2019 che per i blucelesti potrebbe diventare l’anno calcistico più bello dal 1971-72, data dell’ultimo campionato vinto dal Lecco (Eccellenza a parte). Buona parte del merito di questo Natale felice, tra l’altro, è di un lecchese “doc”, come Marco Moleri, centrocampista “Under”, classe 1998, di Civate, autore del primo gol.

«Qualcuno ha criticato il nostro primo tempo, ma non sono affatto d’accordo – spiega Moleri – Li abbiamo fatti sfogare e, a parte il palo che certo avrebbe potuto mutare gli equilibri della gara, abbiamo subìto pochissimo e creato qualcosa. Così a lungo andare loro si sono stancati e poi nella ripresa abbiamo preso il sopravvento senza dar loro scampo».

Tutti i dettagli negli ampi servizi della pagina speciale dedicata alla serie D, su “La Provincia di Lecco” in edicola giovedì 27 dicembre. Nello stesso numero anche le ultime novità sulle squadre dall’Eccellenza alla Terza categoria.


© RIPRODUZIONE RISERVATA