Nicola e Ale sulle tracce   del grande Rossi
Nicola Ripamonti (a sinistra) e Alessandro Gnecchi qui ritratti agli Europei. Da oggi in gara ai Giochi del Mediterraneo

Nicola e Ale sulle tracce

del grande Rossi

Canoa. Ripamonti e Gnecchi da sabato in gara rispettivamente nel K2 500 e nel K1 500 ai Giochi del Mediterraneo. Nell’estate del 1992 nelle stesse acque di Tarragona in Spagna il mitico Antonio vinse la prima medaglia olimpica

Era l’estate del 1992 quando, nelle acque di Tarragona, un giovane Antonio Rossi vinse la sua prima medaglia olimpica, un bronzo nel K2 500 metri con Bruno Dreossi.

Oggi, a distanza di 26 anni, lo stesso campo di gara vedrà gareggiare altri due canoisti lecchesi. Stiamo parlando di Alessandro Gnecchi e Nicola Ripamonti, che da sabato rappresenteranno l’Italia in un palcoscenico prestigioso come quello dei Giochi del Mediterraneo.

I due azzurri sono sbarcati in Spagna nella giornata di giovedì e da oggi saranno in gara. Nel K1 500 metri il carabiniere Gnecchi e nel K2 500, con Giulio Dressino, il finanziere Ripamonti. Quella spagnola è la XVIII edizione dei Giochi del Mediterraneo, che sono iniziati venerdì, si concluderanno il prossimo 1° luglio e che vanno in scena ogni quattro anni.

Tutti i dettagli e altre foto nell’ampio servizio su “La Provincia di Lecco” in edicola sabato 23 giugno.


© RIPRODUZIONE RISERVATA