Meregalli chiede tempo

«Credetemi, stavolta

il Lecco passa di mano»

Si tratta con imprenditori svizzeri e russi. L’amministratore: «Lunedì firmeremo la cessione. È gente con attività solide che conosco da una vita»

Meregalli chiede tempo «Credetemi, stavolta il Lecco passa di mano»
L’amministratore del Calcio Lecco Sandro Meregalli
(Foto di foto menegazzo)

Stavolta sarebbe un quadrumvirato pronto a rilevare il Calcio Lecco. Quattro imprenditori svizzeri e russi insieme: quattro industriali con quattro differenti aziende.

Ma, come i tifosi, attendiamo l’annuncio della firma avvenuta e non i proclami, anche nero su bianco, poi caduti nel vuoto. La fiducia, tradita più volte, ora pretende prove concrete perché le parole, un fiume, stanno a zero.

Tuttavia si vuole dare ancora credito alle parole dell’amministratore Sandro Meregalli, anche se, ora,con il beneficio d’inventario: «Faremo presto il passaggio e da lì si comincerà a lavorare decentemente. Ormai non ci sono più dubbi sull’esito positivo della vicenda. In realtà dovevamo già farlo ieri (venerdì, n.d.r.) poi mancavano due o tre documenti e con il commercialista Francesco Micheli saremo pronti lunedì. Per cui dovremmo fare tutto a inizio settimana. stavolta non c’è più niente a ostacolare la trattativa».

Perché questa volta i tifosi ci dovrebbero credere? Meregalli spiega: «Perché questa volta non ci sono di mezzo molte persone a fare e disfare. Questa volta siamo sicuri e senza intermediari. Per l’amor di dio tutte le cose poi possono cambiare, ma non ci saranno dietrofront dell’ultimo secondo. E poi perché è gente che conosco da una vita».

Ampio servizio su La Provincia di Lecco in edicola domenica 3 luglio

© RIPRODUZIONE RISERVATA