Lecco, allenamento in scioltezza

Tre gol segnati a Ponte Lambro

A segno Redaelli e due volte Cardinio contro la squadra locale di Promozione. Cotroneo ha provato nuove soluzioni soprattutto in attacco in chiave Caratese

Lecco, allenamento in scioltezza Tre gol segnati a Ponte Lambro
1Il giovane Marinò, a sinistra, provato da mister Cotroneo in funzione dell’assenza di Capogna domenica prossima contro la Folgore Caratese2 Il presidente Evaristo Beccalossi, a sinistra, con il patron Daniele Bizzozero presenti anche a Ponte Lambro
(Foto di foto menegazzo)

Un’amichevole che è stata più una sgambata che altro. Sul sintetico di Ponte Lambro mister Rocco Cotroneo ha voluto vedere all’opera le seconde linee del Lecco. Più che testare la formazione che dovrà opporsi alla Folgore Caratese domenica prossima, insomma, il tecnico ha messo sotto stress i possibili sostituti da schierare. Opposta alla locale formazione di casa, il Lecco ha vinto 3 a 0 con una rete di Redaelli e due di Cardinio, tutte segnate nel secondo tempo quando la squadra ha schierato quasi tutti i titolari in rosa.

La squadra di casa, allenata da mister Alberto Ronchi, e che milita in Promozione (è a un punto dalla matematica salvezza), ha fatto bella figura nel primo tempo grazie anche ai tanti “ex” Juniores blucelesti come Bertolini, Bance, Lozza e poi Corti. Tra le riserve del Lecco occhi puntati sul centravanti Matteo Marinò perché domenica, come noto, non ci sarà il bomber Riccardo Capogna, squalificato. Il test non è stato del tutto positivo, ma ha permesso comunque di capire che fisicamente tutta la squadra appare in ripresa.

Bene, invece, il 1996 Romano e, per certi versi, anche l’opposto Ramadan, altro giovanissimo a disposizione di Cotroneo. Dietro è tornato a scorazzare sulla fascia destra il terzino Niccolò Di Stefano che appare completamente recuperato.

Servizio su La Provincia di Lecco di venerdì 16 gennaio

© RIPRODUZIONE RISERVATA