Incredibile Basket Lecco   Sbanca il campo di Udine
Andrea Negri autore del canestro vittoria dalla lunetta (Foto by foto Menegazzo)

Incredibile Basket Lecco

Sbanca il campo di Udine

I ragazzi di Meneguzzo battono a sorpresa la capolista (55-56) . Un successo di spessore maturato in rimonta e all’ultimo secondo

Impresa d’altri tempi per il Basket Lecco che, privo di due titolari, Piunti e Dagnello, batte sulla sirena (ed a domicilio) la capolista Udine. Nonostante un terzo tempo disastroso (soli 3 punti fatti) e dopo essere arrivata a -8 a 3’ dalla fine.Massimo Meneguzzo confermava la sua voglia di sperimentare (ed un roster “falcidiato” dagli infortuni) spedendo in quintetto il “baby” Gnecchi che lo ripagava con i primi 5’ di gioco su buoni livelli, in compagnia del play Mascherpa, del centro Capitanelli, di capitan Negri e dell’ispirata ala De Angelis.

Davanti ad uno dei quintetti più esperti (e dotati) della categoria. Ritmo lento e tanta difesa: 10-15 dopo i primi 10’ di gioco, con gli ottimi Capitanelli (ai rimbalzi) e Mascherpa in costruzione. Nel secondo quarto Lecco sfoggiava anche una “mano calda”: + 6 dopo 13’12”, con la tripla di Todeschini, ribadita poco dopo da Capitanelli, per il 15-21. Pizzul sbagliava i due liberi del +10; vantaggio che si raggiungeva a 4’23” dalla sirena di pausa con Capitanelli prima (15-25) e con Mascherpa poi (17-27). Seconda frazione che si chiudeva sul 23-31.

Udine reagiva al rientro in campo, segnando un imperioso parziale di +8, fino al 31-31 dopo 22’16” grazie a Zampolli: timeout per un Lecco sorpreso. Udine di nuovo avanti 33-32 e poi a +4 sempre con Zampolli che diventavano +5 con Mlinar dalla lunetta: 39-34. Lecco segnava solo 3 punti in 10’: un “disastro”, giustificabile con la panchina corta e l’inesperienza.

Ultimo quarto e, con due “bombe” di Di Vicaro, Udine “schizzava” a +9 con 8’15” da giocare. Ma Lecco recuperava sino all’epilogo sul 55-54 con 1’35” da giocare (parziale lecchese di 0-8). Zampolli sbagliava da tre e Lecco aveva la palla per vincere con 13” da giocare. Fallo di Anello con Negri in lunetta a 1” dalla fine: il capitano non sbagliava per il 55-56 della vittoria in casa della capolista.

Ampio servizio su La Provincia di Lecco di lunedì 17 novembre


© RIPRODUZIONE RISERVATA