Il lecchese Paolo Bassani   a “Les Voiles de Saint Tropez”
“Vanessa” in navigazione nelle acque di Saint Tropez

Il lecchese Paolo Bassani

a “Les Voiles de Saint Tropez”

Il velista che partecipò a quattro campagne di Coppa America è tornato in barca con “Vanessa” di Bertelli. Un prestigioso quarto posto con il “Prima classe Ior d’epoca” di 15 metri che porta la firma dell’ingegner Carcano

Paolo Bassani, il velista lecchese della Canottieri Lecco protagonista di quattro campagne di Coppa America con Luna Rossa, è tornato in barca. Lo ha fatto in occasione della prestigiosa regata “Les Voiles de Saint Tropez” nel team dell’armatore Patrizio Bertelli, con la barca d’epoca “Vanessa”, un prima classe Ior di 15 metri, realizzato nel 1975 dal cantiere Gallinari di Anzio, in lamellare di mogano.

Una barca dal “sapore antico” che Bertelli ha saputo riportare, con la sua grande passione, agli splendori di un tempo. Ma soprattutto una barca legata al territorio lecchese perché porta la firma dell’ingegnere mandellese Giulio Cesare Carcano (1910 Milano – 2005 Mandello) grande progettista in Moto Guzzi.

Ebbene “Vanessa”, che aveva già debuttato alla ”Regates Royales de Cannes”, ultima prova del Circuito Panerai Classic Yachts Challenge, ha ottenuto uno stupendo quarto posto assoluto nella classe Irc D al cospetto di 41 imbarcazioni, in un raggruppamento dove erano inserite quasi tutte barche moderne a cominciare dai performanti Farr 40.

Tutti i dettagli e altre foto, nell’ampio servizio su “La Provincia di Lecco” in edicola giovedì 11 ottobre.

© RIPRODUZIONE RISERVATA