Il capitano Tignonsini

«Una grande vittoria»

Commenti positivi dopo i tre punti di Seriate. «Mi è piaciuto l’atteggiamento della squadra. Ha sofferto ma non ha mai smesso di lottare»

Il capitano Tignonsini «Una grande vittoria»
Capitan Stefano Tignonsini, a destra, lotta per la dfiesa del pallone
(Foto di foto menegazzo)

«Una grande vittoria». Commenta così il successo del Lecco a Seriate il capitano bluceleste Stefano Tignonsini. «Volevamo arrivare alla settimana decisiva con Seregno e Castiglione nel mirino e ci siamo riusciti. Ora dobbiamo preoccuparci del Pontisola, l’Aurora Seriate non aveva mai mollato fino a domenica e per noi era un test importante. Mi è piaciuto l’atteggiamento della squadra che ha sofferto ma non ha mai smesso di volere la vittoria e non ha mai perso equilibrio. È bastata un’occasione per sbloccare una partita complicata».

La vittoria ha ridato anche un po’ di consapevolezza a questa squadra. «Proprio così - ammette il capitano del Lecco -. E ora vedremo cosa succederà. Carichi siamo carichi. Come molle. Il Castiglione è sceso sulla terra. Si è dimostrato umano. Ci ha dato un aiuto perdendo contro il Sondrio. Speriamo di sfruttare questa occasione».

Il Lecco ha vinto grazie a una compattezza di base arricchita da quelle individualità che poche altre squadre possono vantare in serie D.

«Le squadre che devono provare a vincere devono avere questi giocatori in tutte le zone del campo altrimenti si arriva “corti” nei momenti decisivi. Le squadre forti ce l’hanno. Ce l’hanno anche il Castiglione e il Seregno. Forse più il Castiglione che il Seregno. I brianzoli hanno un gioco più corale, più di squadra. Il Castiglione ha qualcosa in più dal cilindro da tirare fuori al momento giusto e per me resta la squadra da battere».

L’intera intervista su La Provincia di Lecco di martedì 17 marzo

© RIPRODUZIONE RISERVATA