“Grazia” a Bertani e Turati

Si va verso una decisione

Forse mercoledì si saprà se verrà concessa la “grazia” ai giocatori Cristian Bertani e Marco Turati che si allenano con il Lecco. Se il caso si risolverà positivamente i due giocatori di categoria dovrebbero firmare per la società bluceleste di Bizzozero e Beccalossi

“Grazia” a Bertani e Turati Si va verso una decisione
Christian Bertani

Nuovi arrivi in casa Lecco. Non si parla d’altro. Domani, a detta del patron Daniele Bizzozero, dovrebbe finalmente arrivare una parola definitiva sulla grazia (sì o no) a Cristian Bertani e Marco Turati.

Due giocatori di altra categoria dai quali dipenderebbe il futuro del Lecco. Cosa sbagliatissima, anche se concordiamo con i vertici della Calcio Lecco che avere questi due atleti cambierebbe molto. Potrebbero fare la differenza.

Sempre ammesso, e non concesso, che abbiano voglia di “sbattersi” in serie D dopo aver praticato ben altre categorie… Ma non è questo il punto. La domanda è: perché si è perso tanto tempo finora? C’è un “piano B”? Cotroneo dice che se non c’è bisogna inventarselo. E ammette: «Secondo me ci manca qualcosa. E lo hanno visto tutti. Per cui il piano B o c’è o ci sarà. La società è molto attenta a quanto sta succedendo e vuole reagire».

La lista della spesa è presto fatta: un paio di difensori centrali di esperienza (come se a ottobre piovessero come castagne), e un attaccante con il vizio del gol. La squadra ha grosse lacune in difesa. Bugno è un terzino da 3-5-2, non da 4-3-3. Di Stefano è ancora “grezzo” e avrebbe bisogno di tempo. Forse troppo. Alushaj cerca di turare qualche falla, ma non è elemento di sicura esperienza. E Tignonsini è in evidente difficoltà. Ha ragione Beccalossi a dire che è “solo” un mese e mezzo che il nuovo Lecco è partito.

© RIPRODUZIONE RISERVATA