Frustaci e Nasraoui in azzurro

Il vivaio di Costa è una garanzia

Basket donne: le due giocatrici convocate con la nazionale under 20

Da martedì saranno impegnate a Sofia nell’European Challengers

Frustaci e Nasraoui in azzurro Il vivaio di Costa è una garanzia
Meriem Nasraoui con la maglia della nazionale in una fase di difesa

Due giocatrici del Costa Masnaga tra le dodici azzurre della Nazionale Under 20 di basket, che da martedì 13 domenica 18 disputa a Sofia (Bulgaria) l’European Challengers, una delle poche competizioni internazionali giovanili organizzate dalla Fiba per quest’anno, ancora condizionato dalle difficoltà legate alla pandemia.

Dopo il raduno che si è svolto a Lignano Sabbiadoro con sedici atlete, Sofia Frustaci (classe 2001) e Meriem Nasraoui (2002) sono state infatti confermate nella spedizione azzurra in partenza oggi. L’Italia affronterà nell’ordine Bulgaria, Croazia, Belgio, Lituania e Germania.

Le due giovani di proprietà del Costa Masnaga sono reduci da un’ottima stagione in doppio tesseramento in serie A2. Entrambe in queste settimane hanno già cambiato squadra: Frustaci da Ponte Buggianese alla A1 di Lucca, Nasraoui dal Club Bolzano (dove ha giocato nelle ultime due stagioni) a Villafranca sempre in A2. E sia una che l’altra hanno già vestito la maglia dell’Italia.

Frustaci ha alle spalle una sola ma illustre presenza, al Mondiale Under 17 chiuso al quinto posto. Nasraoui invece si è addirittura laureata due volte campione d’Europa, centrando una fantastica doppietta di ori, con Under 16 e Under 18.

Al termine del raduno ha invece rinunciato alla convocazione da assistente il coach masnaghese Pierangelo Rossi; è infatti prevista la presenza di un solo assistente maschio (erano due). Le convocazioni in Nazionale per Costa però non terminano qua. Ben cinque giocatrici saranno infatti da oggi a Novarello al raduno dell’Italia Under 19, in vista del Mondiale di agosto in Ungheria. Sono Martina Spinelli, la stessa Nasraoui che si aggregherà dopo il torneo U20, Vittoria Allievi, Marika Labanca e Silvia Colognesi.

Altre ancora avrebbero potuto esserci, come N’Guessan, Toffali e le gemelle Villa, se la Federazione (solo quella italiana però) non avesse convocato soltanto le maggiorenni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA