D’Agostino ottimista  «Stiamo crescendo»
Lecco - Nivokazi (a destra) contro il Feralpi Salò ha cominciato bene, poi si è un po’ spento (Foto by Menegazzo)

D’Agostino ottimista

«Stiamo crescendo»

Nonostante la sconfitta, i “nuovi” del Lecco messi in campo

contro il Feralpi Salò non hanno demeritato

Mister Gaetano D’Agostino è sicuro: Feralpi Salò-Lecco è stata un’occasione persa per i blucelesti, che avrebbero meritato il passaggio del turno.

Non tanto perché hanno dominato il gioco, ma perché, in fondo, hanno avuto le migliori occasioni.

Per un soffio D’Anna non ha trovato il pareggio e lo stesso si può dire di Strambelli. Occasioni così nitide, invece, la Feralpi non le ha create.

E un po’ di rammarico, il giorno dopo Feralpi Salò-Lecco, c’è: «Abbiamo avuto occasioni importanti per pareggiare – afferma il tecnico del Lecco - Pur sapendo che la Feralpi è squadra forte e strutturata, avremmo potuto almeno pareggiare. Abbiamo giocato viso aperto, abbiamo disputato una buona partita».

Con tante novità in squadra, in teoria il Lecco avrebbe dovuto soffrire di più. La squadra scesa in campo è apparsa rivoluzionata rispetto a quella che nelle ultime tre gare di campionato è sembrata in costante crescita. Eppure anche questi nuovi attori (“nuovi” si fa per dire) si sono guadagnati buoni voti in pagella.

«In fondo abbiamo avuto molte risposte positive – concorda l’allenatore del Lecco - mentre altri devono migliorare molto anche sotto l’aspetto caratteriale. Mi aspettavo dimostrassero di più, da un punto di vista strettamente agonistico. Se ti do un’occasione devi saperla sfruttare. Qualcun altro, invece, ci ha dato delle risposte importanti, pur non giocando quasi mai con me».

L’articolo completo sul giornale in edicola.


© RIPRODUZIONE RISERVATA