D’Agostino furioso  Questione di rigore
Il rigore della discordia sbagliato da D’Anna ha mandato su tutte le furie mister D’Agostino

D’Agostino furioso

Questione di rigore

Il mister non ha digerito la decisione presa in campo tra i giocatori per la scelta del tiratore - «Mi sono arrabbiato. Sul tre a zero posso concedere atti di generosità ma ciò va al di là dell’errore di D’Anna»

Il caso del rigore fatto tirare a Simone D’Anna è il primo, forse l’unico, “incidente diplomatico” tra la squadra e il suo allenatore. Che sia stato D’Anna a chiedere di tirare e Capogna a concederlo; o che sia stata una generosa offerta di Capogna a D’Anna, per via dell’amicizia che da tre stagioni lega i due, poco conta.

Fatto sta che dalla panchina è rimbalzata chiara la domanda: «Ma perché lo tira Simone?». Lo abbiamo sentito noi in tribuna, l’hanno sentita i ragazzi in panchina. E nel dopo partita l’hanno sentito tutti. Mister Gaetano D’Agostino è stato chiaro in merito: «Mi sono arrabbiato. Sul tre a zero posso concedere atti di generosità. Questo va al di là del fatto che Simone l’abbia sbagliato… Decido io chi tira i rigori. Il rigore era designato per Capogna perché è capocannoniere della squadra e deve battere lui. Non ci sono altre regole o altre osservazioni da fare».

L’articolo completo su La Provincia di Lecco in edicola domani, 1 dicembre


© RIPRODUZIONE RISERVATA