Sabato il Lombardia: anche 20 chilometri
sulle strade lecchesi

Giungendo dalla Bergamasca, la corsa “entrerà” a Calolzio. Poi Pescate, Malgrate e Parè per dirigersi verso Onno.

Sabato il Lombardia: anche 20 chilometri sulle strade lecchesi
Da sx. Alejandro Valverde e Vincenzo Nibali
(Foto di Foto: Sprint Cycling Agency)

Una ventina di chilometri in tutto. Questo è ciò che spetta al Lecchese nella prossima edizione (la n.116) del Giro di Lombardia che si correrà sabato con partenza (alle 10) da Bergamo e arrivo a Como (tra le 17 e le 17.30) dopo 253 km. In avvio si concatenano senza respiro il Forcellino di Bianzano, la salita di Ganda, il Passo della Crocetta a Dossena, la Forcella di Bura e il Colle di Berbenno che conclude questa prima serie di asperità coprendo oltre il 50% del dislivello complessivo della corsa.

La classica monumento del ciclismo entrerà nella nostra provincia all’altezza di Calolzio (provenendo da San Gottardo) tra le 14 e le 14.40) per poi attraversare Olginate, Garlate, Pescate, Malgrate, Parè, infilarsi nelle gallerie, raggiungere Onno e poi “sconfinare” verso Bellagio per salire al Ghisallo. Dopo la discesa, niente più muro (né colma) di Sormano, ma via in direzione Como per arrampicarsi dapprima sul San Fermo, poi sul Civiglio, indi di nuovo sul San Fermo e di lì al traguardo sul lungolago Trento.

Sarà un’edizione molto speciale de Il Lombardia poiché due grandissimi campioni, che hanno fatto la storia del ciclismo -Vincenzo Nibali e Alejandro Valverde -, chiuderanno qui la carriera .

© RIPRODUZIONE RISERVATA