Semifinale playoff, domani il ritorno
La Primavera in campo a Brescia

I giovani blucelesti, senza mister Mastrolonardo squalificato,ritrovano la FeralpiSalò dopo l’1-1 dell’andata.

Semifinale playoff, domani il ritorno La Primavera in campo a Brescia
Lanotte, punta della Primavera

Non solo un Lecco lanciato verso un prestigioso (e performante) quinto posto in ottica-playoff, ma una squadra Primavera alla ricerca di un salto di categoria (dalla terza serie alla seconda): obiettivo quindi sul ritorno della semifinale playoff Feralpi Salò-Lecco (all’ andata 1-1) che si giocherà sabato alle 15 al centro sportivo Pasotti di Brescia.

I piccoli blucelesti dovranno fare a meno in panchina dell’allenatore Mastrolonardo, del preparatore Brescello e del dg Maiolo (tutti e tre squalificati dopo le espulsioni di domenica). Con il primo che sarà sostituito alla guida della squadra dal mister della formazione bluceleste Under 17, Alessandro Vicinanza Toscano.

Poi le assenze in campo: fuori ancora l’attaccante Berra e il trequartista Grieco (probabilmente dentro a gara in corso)

«All’andata abbiamo avuto difficoltà nel primo tempo e siamo stati bravi nella ripresa. Ci è stato annullato un gol regolare - spiega il responsabile del settore giovanile della società bliuceleste, Paolo Penati - e il nostro portiere ha parato un rigore. Direi che il risultato è giusto. Considerando che loro non hanno mai perso in casa, ma che noi, nel girone di ritorno, siamo stati protagonisti di grandi imprese anche esterne, direi che tutto è possibile. Tornando a Reda e Vasic, se ci saranno saremo contentissimi. Altrimenti faremo con i ragazzi che ci sono e che hanno dimostrato di saperci fare. Ragazzi come Lanotte o Gini, giusto per citarne due, sono giocatori che stanno crescendo bene. Sono di nostra proprietà e ne siamo orgogliosi». Ma per vincere là, ci vorrà la gara “della vita”. «Loro – conclude il dirigente – certamente attaccheranno subito, noi cercheremo di colpirli in contropiede. Abbiamo i mezzi per farlo e coronare una stagione davvero in crescendo da dicembre in poi».

© RIPRODUZIONE RISERVATA