De Paola: «Sì, sono incavolato
Ma complimenti ai miei ragazzi»

Il mister bluceleste commenta la sconfitta dei blucelesti per 2-1 a Padova.

De Paola: «Sì, sono incavolato Ma complimenti ai miei ragazzi»
Accigliato mister De Paola

Com’era la storia? Chi vince gioisce, chi perde spiega. E De Paola è abbastanza lucido per raccontare. Intanto le ragioni degli “assenti” (giustificati): «Ganz era affaticato - spiega “il pirata” - e mi ha chiesto di fare solo una ventina di minuti. Buso? Non ho potuto schierarlo dall’inizio per via di una botta che ha rimediato con il Fiorenzuola. Entrambi hanno fatto parziale riposo anche perché ora ci aspettano partite che segneranno la nostra salvezza (Mantova e Giana in casa, ndr)».

Poi - a denti stretti - il tecnico confida: «Ai ragazzi ho fatto i complimenti per la prestazione, ma in realtà sono inc...to. Perché? Avete visto il gol di Ronaldo? D’accordo ha segnato un gol bellissimo, ma noi che dobbiamo salvarci, non possiamo farlo ballare così in area, la mia squadra lo ferma prima di entrare in area. Non sono contento, chi doveva coprire molto più indietro (Petrovic? ndr) non lo ha fatto. Poi Ronaldo ha fatto benissimo. Sembrava Maradona lì in mezzo. Il nostro campionato non era oggi, ma ricomincia dal Mantova, dalla Giana. Noi dobbiamo salvarci, invece il Padova avete visto che giocatori? Non c’era un under 25 in campo...».

© RIPRODUZIONE RISERVATA