Basket, apoteosi B&P Costa  Conquistata la serie A2
1È festa per le ragazze dopo la vittoria contro l’Usmate che di fatto ha sancito la promozione anticipata in serie A2 della B&P Costa Masnaga del coach Gabriele Prirola.2 La squadra ringrazia i tifosi che sono giunti a Usdmate per festeggiare con loro la promozione in A2 (Foto by Foto Cardini/Calcagnile)

Basket, apoteosi B&P Costa

Conquistata la serie A2

Impresa con quattro partite ancora da giocare. Ritorno in questa serie dopo ben ventun anni . Da Usmate il nuovo successo e la gioia in campo

Dopo 21 anni l’Asd Basket Costa Masnaga torna in serie A2. La matematica promozione per le lecchesi non è arrivata ieri dal campo di Usmate Velate, ma nella tarda serata dello scorso sabato 14 marzo, quando Castelnuovo Scrivia ha perso in casa per 51-61 contro Canegrate. Un risultato sufficiente per decretare le masnaghesi - con tre giornate ancora da giocare nella fase ad orologio - tra le prime due del girone A di serie A3 (posizione necessaria per il salto senza passare dai playoff).

Poi domenica sera - in un clima di festa - il successo sul campo di Usmate (52-66), che ha sancito il più quattro in classifica su Empoli (seconda a 34 punti) e il più otto sulle piemontesi (terze a quota 30). Una stagione trionfale per la B&P Costa Masnaga, capace di dominare il campionato dall’inizio alla fine e conquistare la promozione con quattro giornate d’anticipo.

«Una stagione fantastica - il commento del direttore sportivo Augusto Teli -. Abbiamo sempre creduto nella forza di questa squadra. Ci sono stati dei momenti in cui abbiamo dovuto fare i conti con qualche incertezza, come ad esempio nelle due gare perse di un punto con Empoli. Detto questo, è un risultato ampiamente meritato per quanto abbiamo fatto vedere sul campo. L’ultima e unica apparizione del Costa in A2 risale al campionato 1993/1994».

Ora la grande festa di domenica prossima (22 marzo alle ore 18.30), quando a Costa Masnaga arriverà Moncalieri per la terzultima giornata di campionato.

La cronaca della partita e le interviste su La Provincia di Lecco di lunedì 16 marzo


© RIPRODUZIONE RISERVATA