Sette giorni di chiusura per il Blue River di Colico
Il locale Blue River di Colico

Sette giorni di chiusura per il Blue River di Colico

Uno dei titolari del locale è stato denunciato per avere sparato potenti fuochi d’artificio senza permesso. Il provvedimento è stato preso a seguito dello spettacolo pirotecnico e per la presenza di persone denunciate

Sette giorni di chiusura per il Blue River e una denuncia per uno dei gestori. Sono questi i provvedimenti presi dopo che nella serata di mercoledì scorso, attorno alle 23, dal molo antistante piazza Garibaldi a Colico, erano stati sparati senza alcun permesso fuochi d’artificio e botti.

«Immediatamente – aveva spiegato il sindaco Monica Gilardi – ci sono arrivate le segnalazioni di cittadini e turisti spaventati da questi improvvisi spari, soprattutto dai quattro colpi finali che sono stati molto potenti. Una situazione vissuta come di disagio e di criticità». Nei giorni scorsi i carabinieri hanno così ricostruito quanto accaduto nei pressi del porticciolo di Colico, a poche decine di metri dalla piazza centrale.

Secondo la ricostruzione dei militari lo spettacolo pirotecnico, organizzato senza alcuna autorizzazione e in assenza di precauzioni per le persone che si trovavano in quel momento sul lungolago e per le bancarelle presenti nella piazza, oltre ad aver generato un forte turbamento dell’ordine e della sicurezza pubblica, avrebbero inoltre prodotto il danneggiamento di alcune imbarcazioni ormeggiate li accanto.

L’articolo completo sull’edizione di mercoledì 1 settembre de La Provincia di Lecco


© RIPRODUZIONE RISERVATA