Rischiano di annegare per un pallone

Colico Tre ventenni residenti in zona sono stati salvati dai bagnini, una quarta ragazza è uscita dall’acqua da sola

Rischiano di annegare per un pallone
Prezioso l’intervento dei bagnini dell’associazione “Amici di Claudio”

Il provvidenziale intervento dei tre bagnini dell’associazione “Amici di Claudio” ha evitato che un banale gioco in acqua con una palla si trasformasse in tragedia.

Il dramma è stato sfiorato nelle acque del laghetto di Piona, poco dopo le 17.

Quattro ragazzi residente in zona, due maschi e due ragazze di età attorno ai vent’anni, stavano giocando con una palla che, a causa del vento, si è spostata più al largo.

I due maschi, che non erano molto abili nel nuoto, si sono mossi per recuperarla, ma si sono trovati in difficoltà e hanno cercato di trattenersi a galla l’un l’altro.

In loro soccorso sono andate le ragazze: una ha provato ad aiutarli, ma senza successo, mentre l’altra è uscita a riva.

Accortisi della situazione di pericolo i bagnini di turno ieri Jean Francois Ruffino e Gabriele Bresesti, di lunga esperienza, e Samuele Milivinti, alla prima uscita, hanno preso il pattino e sono entrati nel lago a salvare i tre. Missione compiuta.

Un ventunenne, tuttavia, aveva bevuto abbondantemente nel lago, quindi è stato chiesto l’intervento dell’ambulanza della Croce Rossa di Colico che è giunta sul posto alle 17.19 ed ha sottoposto ad accertamenti i tre salvati dalle acque, ed in particolare il ragazzo che ha comunque rifiutato il ricovero in ospedale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA