Piani Resinelli, posti auto lungo l’anello  Stavolta nessuno è tornato indietro
Inuovi posti auto lungo l’anello centrale del paese

Piani Resinelli, posti auto lungo l’anello

Stavolta nessuno è tornato indietro

Il piano antiassembramento ha funzionato con il recupero di altri settanta parcheggi Sono salite circa 500 auto, a Ballabio il controllo sui mezzi da parte della protezione civile

Sistemati a lisca di pesce i posteggi lungo l’anello, la strada che circonda il cuore dei Piani Resinelli, recuperando una settantina di posti auto così da permettere a tutti i gitanti di parcheggiare senza problemi, e di non essere costretti a fare marcia indietro.

Il piano antiassembramenti funziona.

«Dopo la sperimentazione della scorsa domenica, oggi abbiamo rivisto la sistemazione dei parcheggi lungo l’anello seguendo il consiglio portato dai commercianti durante l’incontro dei giorni scorsi, facendo parcheggiare le auto a lisca di pesce così da recuperare una settantina di posti e il che ha permesso a tutti di trovare parcheggio - spiega Giovanni Bussola, sindaco di Ballabio -. È stato molto importante sperimentare la scorsa settimana e riprovare ieri così da avere un modello che poi verrà riproposto in futuro».

All’altezza dell’ex stanga della strada che da Roncaiolo porta verso i Piani Resinelli, la protezione civile di Ballabio ha tenuto controllata la situazione in collegamento diretto con la protezione civile di Abbadia che era ai Piani Resinelli per coordinare i posteggi.

Domenica scorsa erano salite oltre 400 auto e a 200 era stato consigliato di andare altrove in quanto non c’erano più parcheggi. Oggi invece con la nuova formula sono salite attorno alle 500 auto.

Altri particolari su La Provincia di Lecco in edicola lunedì 1 marzo


© RIPRODUZIONE RISERVATA