Oliveto, sosta selvaggia  elevate  ottocento multe

Oliveto, sosta selvaggia

elevate ottocento multe

In due mesi la polizia locale ha firmato un gran numero di verbali soprattutto per divieto di sosta

Sanzionati anche una cinquantina di campeggiatori abusivi e barbecue sulle spiagge, e la stagione non è finita

Ottocento sanzioni per lo più per divieto di sosta, una trentina di auto rimosse, e una cinquantina di multe per barbecue e tende posizionate sulle spiagge nonostante il divieto.

In due mesi, da metà giugno alla terza settimana di agosto, la polizia locale ha fatto un gran lavoro. E il conteggio dei verbali sembra un bollettino di guerra.

Assicurazioni e revisione

«I numeri precisi delle sanzioni sono ancora in elaborazione - dice il vice sindaco e assessore alla sicurezza Paolo Negri -. Delle ottocento multe elevate posso dire che il 10% sono per auto non assicurate o senza revisione, il resto sono soprattutto per divieto di sosta sia sui marciapiedi, che sul ciglio della strada. Ci sono stati dei fine settimana di grande disagio soprattutto a luglio quando faceva molto caldo».

Auto lasciate in divieto anche lungo la strada Lariana, sul bordo della corsia tra Onno e Vassena con disagi alla circolazione.

Il sindaco Bruno Polti e il suo vice Paolo Negri, avevano anche ipotizzato di chiudere la strada Lariana nel tratto di Onno per contenere le presenze, poi grazie al supporto delle forze dell’ordine, dei Carabinieri, la situazione era migliorata. Non sono mancati neppure le verifiche via lago grazie alla pilotina dei carabinieri.

I controlli però non sono finiti. «Fino a dicembre abbiamo la presenza dei vigili “supplenti” che ci danno un aiuto soprattutto al sabato e alla domenica - continua il vice sindaco Negri -. Proseguiranno pure i pattugliamenti a sorpresa e i controlli lungo la Lariana per verificare che i mezzi in circolazione siano assicurati e che abbiano la revisione».

Per quanto riguarda le sanzioni sulle spiagge «c’è stato ancora chi ha acceso i barbecue nonostante il divieto e chi ha messo le tende nonostante non ci si possa accampare, abbiamo elevato una cinquantina di verbali - fa notare il vice sindaco Negri -. La stagione se il meteo resterà bello proseguirà ancora per un paio di fine settimana, l’ultimo di agosto e il primo di settembre. Ci sono stati alcuni giorni difficili per le tante auto lasciate in divieto».

Lo scorso anno la polizia locale aveva elevato 1.170 sanzioni, di queste buona parte per divieto di sosta.

Numeri in linea con il 2019.

Due i mezzi accessoriati e dotati di strumenti moderni per i controlli del traffico, in uso alla polizia locale che fa capo ad una convenzione tra i Comuni di Oliveto, Malgrate e Valmadrera.

C’è anche la Ztl

Per contenere i divieti di sosta in via Torri, la strada che salendo verso Valbrona svolta a destra e raggiunge il centro storico di Onno, è stata introdotta la Ztl, la zona a traffico limitato, dove possono transitare solo i residenti e gli autorizzati. Ma i furbetti del posteggio facile non sono mancati e c’è stato chi nonostante la nuova regolamentazione ha cercato uno spazio lungo la via dove posteggiare l’auto.


© RIPRODUZIONE RISERVATA