Mandello, Moto Guzzi, i festeggiamenti

Inaugurata la statua di Parodi

Centenario Cerimonia con gli amministratori e la nipote Elena Bagnasco

Aviatore, fondò l’azienda con Carlo. Da giugno le iniziative a Mandello

Mandello, Moto Guzzi, i festeggiamenti Inaugurata la statua di Parodi
il sindaco Fasoli con il vice sindaco di genova Massimo Nicolò, l’assessore Paola Bordilli e Elena Bagnasco in bianco

Con l’inaugurazione a Genova della statua dedicata a Giorgio Parodi fondatore con Carlo Guzzi della Moto Guzzi, si sono aperti ufficialmente i festeggiamenti dei cento anni dell’azienda mandellese.

Alla cerimonia per l’installazione della statua dedicata all’aviatore e imprenditore Giorgio Parodi nei giardini del belvedere di via Mura delle Cappuccine, era presente il sindaco Riccardo Fasoli con il vicesindaco di Genova Massimo Nicolò, il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti, lo scultore Ettore Gambioli, la nipote e presidente dell’associazione dedicata a Giorgio Parodi, Elena Bagnasco.

Lo stesso scultore

«Dalle sapienti mani di Ettore Gambioli che ha creato il “nostro” Carlo Guzzi in piazza Leonardo da Vinci è nata la scultura in onore di Giorgio Parodi - spiega il sindaco Fasoli -. Un plauso ad Elena Bagnasco per la tenacia con la quale ha trasmesso la storia del nonno ai suoi concittadini e non solo. Un grazie al Comune di Genova quali l’assessore Paola Bordilli che ha sostenuto il progetto. Di Giorgio Parodi oggi si racconta della Moto Guzzi ma fu molto di più: fu un aviatore che mise a rischio più volte la propria vita per la patria, l’avrebbe persa se ve ne fosse stata la necessità per servizio al proprio Paese. Era un ammiratore degli altri e dei loro risultati, in ogni campo. Sinonimo di umiltà ed altruismo, un grande uomo, come tanti di quel tempo. L’augurio è che non siano solo ricordi, ma modi di essere da fare nostri».

A giugno partiranno le iniziative mandellesi

Altri particolari su La Provincia di Lecco in edicola lunedì 17 maggio

© RIPRODUZIONE RISERVATA