Ladri a scuola: rubati nove computer  Si spera nell’aiuto delle telecamere
Furto alle elementari: rubati nove computer

Ladri a scuola: rubati nove computer

Si spera nell’aiuto delle telecamere

Annone. Un’insegnante si è accorta del furto, immediata la denuncia ai carabinieri - Il sindaco Patrizio Sidoti nota: «La cosa strana è che non ci sono segni di scasso o effrazione»

Nove computer sono stati sottratti dalla scuola elementare di Annone. Ad accorgersi di quanto accaduto è stata un’insegnante che nella serata di sabato è andata nell’istituto scolastico per recuperare del materiale.

«La cosa strana – racconta il sindaco Patrizio Sidoti – è che non sono stati riscontrati segni di scasso o di effrazione, quindi non si è ancora riusciti a capire come siano entrati nell’edificio. La scuola elementare è chiusa il sabato mattina, quindi il furto può essere avvenuto nella finestra oraria tra la chiusura del venerdì, verso le 16, e le 24 ore seguenti, fino a quando l’insegnante si è accorta del furto. Abbiamo chiamato i carabinieri, è stato effettuato un sopralluogo senza però trovare segni. Ora saranno visionati i filmati delle telecamere, nella speranza che abbiano ripreso qualche elemento utile per individuare i responsabili. Per la scuola è certamente un bel danno».

Non è la prima volta che i ladri prendono di mira le scuole di Annone: «C’era già stato un tentativo durante lo scorso anno scolastico che non era andato a buon fine. Dei malintenzionati - racconta il sindaco - avevano provato a introdursi nell’edificio scolastico, probabilmente sempre per sottrarre dei computer, senza però riuscirvi. Anche le scuole dei paesi vicini sono già state colpite».

Due anni fa, a Oggiono erano stati presi di mira gli istituti scolastici: furto di monetine alla scuola Diaz, mentre alla Marco d’Oggiono per più volte sono stati colpiti i distributori. Istituto comprensivo colpito anche a inizio 2018 quando sono stati rubati otto computer. Negli stessi mesi furti di computer erano già avvenuti anche a Ello e Molteno, mentre la scuola elementare di Valmadrera è stata colpita almeno cinque volte dalla stessa persona che prendeva di mira i distributori per sottrarre monetine. Il fenomeno dei furti negli istituti scolastici continua a ripetersi un tutta la provincia, sia per quanto riguarda i distributori, sia per quanto riguarda l’attrezzatura elettronica, ormai importante sussidio per fare lezione praticamente in ogni scuola. Spostandoci nel Meratese, a fine 2018, alle elementari di Robbiate è stato sottratto un pc; al Viganò di Merate addirittura trenta computer Mac sono stati rubati negli stessi giorni. A marzo di quest’anno, invece, a finire nel mirino dei ladri sono state le scuole materne della città di Lecco: Barone di Laorca, Dell’Era Aldé di San Giovanni, la Mazzucconi di Rancio, l’asilo Locatelli di Chiuso e l’asilo San Giuseppe di Maggianico, dove sono stati sottratti il fondo casse e alcune rette pagate per una cifra stimata attorno ai mille euro, in aggiunta ai danni arrecati a porte e finestre.


© RIPRODUZIONE RISERVATA