Il lago è molto basso, approdi a secco

e fogne a cielo aperto

Dervio I giorni senza pioggia hanno abbassato di molto

il livello delle acque, non siamo ancora alla quota minima

Domenica la puzza nella vecchia darsena era molto forte

Il lago è molto basso, approdi a secco e fogne a cielo aperto
Lo scarico fognario abusivo a lago che si è notato con l’abbassamento delle acque

Una linea sul muro e la data del 16 giugno 1901 per dire dove era arrivato il lago, alcuni metri sopra al livello normale. Guardando oggi quella tacca di livello, sembra impossibile che l’acqua potesse arrivare fin lì.

- 33,8 sullo zero idrometrico

Ieri alle 15.30, l’altezza idrometrica misurata a Malgrate dal Consorzio dell’Adda che è l’ente regolatore del lago, era -33,8 centimetri.

Un livello molto basso che desta preoccupazioni e mette in vista tratti di spiaggia che sono in secca e non si vedevano prima ed anche qualche vecchio scarico fognario che entra nel lago e, in qualche caso, scarica ancora.

Lo si desume dalla puzza, come quella sentita domenica nella zona della vecchia darsena di Dervio e dalla colorazione dell’acqua nelle vicinanze, episodi che si ripetono anche in diversi altri punti del lago. «Non siamo al minimo storico. - afferma Marco Colombo – responsabile tecnico del Consorzio Adda – Il fenomeno è legato al lungo periodo di assenza delle piogge. Ci sono state quote più basse di adesso. Più che ridurre la portata in uscita, non possiamo fare. Possiamo arrivare fino ad un livello idrometrico di -40. Purtroppo veniamo da un lungo periodo siccitoso, periodo che dura da tanto tempo. Con tre giorni di pioggia su tutto il bacino, il livello può salire di 15-20 centimetri».

Per oggi è prevista pioggia ma non c’è da farsi illusioni: «Con l’acqua in arrivo, non si recupera», aggiunge Colombo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA