Colico, feriti tra le lamiere  e velisti in difficoltà, ma  è solo una finta
COLICO ESERCITAZIONE DELLA PROTEZIONE CIVILE 21 SETTEMBRE 2019 (Foto by Sandro Menegazzo)

Colico, feriti tra le lamiere

e velisti in difficoltà, ma è solo una finta

Schieramento di volontari in azione in piazza

Presenti Cri, Vigili del Fuoco , stradale e carabinieri

Esercitazioni con autobotte, ambulanze e defibrillatore

Alle 10,15 le sirene hanno rotto la tranquillità di piazza Garibaldi in una giornata serena e con ancora molti turisti a spasso sul lungolago di Colico. In mezzo alla via due auto incidentate. Due feriti a bordo. Per fortuna, però, era tutta una simulazione a beneficio dei volontari del Comitato di Colico della Croce Rossa che hanno organizzato insieme a Vigili del Fuoco di Bellano, Polizia Stradale di Bellano, Opsa di Lecco, Associazione Nazionale Carabinieri in congedo e Polizia Locale, oltre che al Comune di Colico, presente con il sindaco Monica Gilardi fin dalle prime battute dell’esercitazione interforze.

Tre scenari differenti

A coordinare l’operazione il consigliere delegato Area 1 Paolo Gianera, ma a illustrare l’iniziativa è stata la vicepresidente della Cri Comitato di Colico Maria Luisa Vassallo, facendo le veci del presidente Franco Piazzotta. Tre gli scenari presentati al numeroso pubblico presente: uno scontro tra due auto con due feriti, dei quali uno incastrato tra le lamiere e l’altro in arresto cardiaco con necessità di defibrillarlo; un infartuato in uno dei bar della piazza, soccorso da due “laici” ovvero due soccorritori che hanno fatto un semplice corso di primo soccorso e hanno usato il defibrillatore a disposizione di tutti proprio in piazza Garibaldi; un velista in difficoltà recuperato dall’idroambulanza e poi consegnato alle cure dell’equipaggio di terra.

In tutto sono stati coinvolti nell’esercitazione 36 volontari tra simulatori e squadre operanti sul posto.

Tutti i particolari su La Provincia di Lecco in edicola domenica 22 settembre


© RIPRODUZIONE RISERVATA