Salvati sui monti di Valmadrera

Ora rischiano una stangata

Non avevano un’idonea attrezzatura e scalavano in zona rossa

Se le infrazioni verranno confermate, dovranno pagare mille euro a testa

Salvati sui monti di Valmadrera Ora rischiano una stangata
Valmadrera - L’intervento del Soccorso alpino

Valmadrera

Rischiano una maxi sanzione i due ragazzi, di 22 e 18 anni, partiti a Santo Stefano dalla località San Tommaso verso il Monte Rai; nella zona del Sasso Malascarpa erano rimasti incrodati ed erano stati salvati dal Soccorso alpino dopo un intervento durato quattro ore e compiuto al buio.

«Adesso – spiega Alberto Redaelli del Soccorso alpino Triangolo lariano – Areu valuterà se ricorrono le condizioni per applicare il ticket della Regione per chi viene soccorso in montagna privo di attrezzature idonee: 540 euro di cui però, tengo a precisare, il Soccorso alpino non intasca un centesimo: non siamo noi a far pagare».

Se, poi, verrà accertata anche la violazione del Dpcm (quindi se verrà accertato che i due ragazzi provenivano da un Comune esterno a Valmadrera mentre vigeva il regime della “zona rossa”), sarà costata davvero un salasso – quasi mille euro a testa – la gita di fine anno dei due giovani.

© RIPRODUZIONE RISERVATA