Niente medici russi a Sondalo  “Dirottati” su Bergamo
Sondalo ospedale Eugenio Morelli (Foto by Luca Gianatti)

Niente medici russi a Sondalo

“Dirottati” su Bergamo

Il nucleo di 30 professionisti militari aiuterà l’ospedale Papa Giovanni

Era tutto pronto, a Sondalo, per ospitare i trenta medici militari russi e altrettanti operatori della sanità, sempre afferenti all’esercito di Putin, attesi in Alta Valtellina a supporto del Centro Covid-19 ospedale Morelli.

Intorno alle 12.30, però, il dietrofront. La delegazione di specialisti è stata “dirottata” sul nuovo ospedale da campo allestito dagli Alpini a supporto dell’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo, i cui operatori sono fortemente provati dall’emergenza.

«Una realtà sorta in pochi giorni - ha ricordato Giulio Gallera, assessore regionale al Welfare - , in cui opereranno alcuni medici di Emergency e, insieme a loro, i professionisti militari giunti dalla Russia. L’impiego degli operatori russi su Bergamo è stato deciso in ragione alla pressione che sta ancora vivendo quest’area dove i ricoveri giornalieri, pur in leggera flessione da tre giorni, restano importanti: 417 al Papa Giovanni e 424 nell’area di Bergamo Est».


© RIPRODUZIONE RISERVATA