Merate, La carica dei dodicimila  Nemmeno il temporale ferma l’Holi Trip
Le magliette spruzzate di vernice sono state il leitmotiv

Merate, La carica dei dodicimila

Nemmeno il temporale ferma l’Holi Trip

L’evento dei ragazzini ha superato le previsioni

Una giornata tra musica e vernici colorate senza disagi

Cancelli chiusi alle 23.30, tre malori non preoccupanti

Come l’anno scorso, si è arrivati a circa 12 mila presenze complessive.

L’Holi Trip 2019 ha visto una marea di ragazzini delle superiori presentarsi agli ingressi del grande pratone di Brugarolo, arrivati con magliette immacolate e tornati a casa verniciati di tutti i colori, sparati dai cannoni di due carri armati riconvertiti o sparsi dagli addetti dell’organizzazione.

Pioggia solo per pochi minuti

Neppure il tardivo temporale scoppiato alle 23 ha rovinato la festa perché gli organizzatori hanno chiuso i cancelli anche prima del solito: «Di solito li chiudiamo alle 23,30, anche se potremmo andare avanti fino a mezzanotte. Quest’anno anche per il temporale abbiamo anticipato – spiega l’organizzatore, Alessandro Colli – ma per fortuna non ha rovinato la festa, perché è durato una manciata di minuti».

Ha anzi portato un poco di refrigerio in una serata molto afosa, proprio perché si stava preparando l’acquazzone. Il picco di presenze in contemporanea si è avuto tra le 19 e le 20, poi il grande spazio si è riempito e tale è restato fino alla mezzanotte. L’esperienza degli anni passati, quando ci furono dei problemi, ha insegnato parecchio, anche nella distribuzione degli spazi interni, dove sono stati realizzati vari punti all’ombra per aiutare i ragazzi a cercare un poco di refrigerio. Qualche ragazzino è stato respinto all’ingresso per mancanza dei requisiti di età, era infatti vietato l’ingresso a chi non aveva ancora compiuto 14 anni, ma si è trattato di episodi isolati. Anche e soprattutto all’esterno la situazione è stata tenuta sotto controllo: «Gli anni scorsi abbiamo avuto problemi in via Laghetto, che si bloccava e ostruiva, quest’anno grazie anche al Comune che ha informato in anticipo ed in modo capillare, la strada è restata libera e scorrevole – aggiunge Colli – e non abbiamo ricevuto segnalazioni di particolari problemi».

Il furgone di traverso

Aver posizionato un furgone di traverso all’imbocco della strada, vicino alla provinciale 54, ha impedito alle altre auto l’accesso, ed i residenti hanno potuto circolare senza problemi. Non sono stati segnalati interventi particolari, a parte qualche malore: un ragazzo di 17 anni che è stato portato in ospedale per controlli, un’intossicazione etilica per una ragazza di 16 anni in codice verde, un altro leggero malore per un’altra ragazza sempre di 16 anni.


© RIPRODUZIONE RISERVATA