Mercoledì 25 Febbraio 2009

S. Giuliano;Cinque condanne per il crollo della scuola Jovine

Campobasso, 25 feb. (Apcom) - Cinque condanne e una assoluzione nell'ambito del processo per il crollo della scuola Jovine di San Giuliano di Puglia. La corte d'Appello di Campobasso ha condannato a due anni e 11 mesi di carcere anche l'ex sindaco del comune in provincia di Campobasso Antonio Borrelli. Per il tecnico comunale Mario Marinaro sei anni e dieci mesi così come per il progettista della sopraelevazione della scuola Giuseppe La Serra. Ai titolari delle due ditte che avevano realizzato i lavori, i giudici hanno inflitto la pena di cinque anni a testa. L'unico assolto il costruttore dell'edificio realizzato 40 anni fa, Giuseppe Uliano. Il 31 ottobre 2002, dopo una forte scossa di terremoto, rimasero sepolti sotto le macerie della scuola 27 alunni e una maestra. "E' stata fatta giustizia - ha dichiarato dopo la lettura della sentenza il presidente del Comitato vittime Antonio Morelli - avevamo bisogno di questa decisione". I legali degli imputati hanno già annunciato che andranno avanti anche con il terzo grado di giudizio. Gla

MAZ

© riproduzione riservata