Lecco, festa di Rancio

Esplode la “Prima-Vera”

Il sole è stato propizio al la decima edizione della rassegna che tra vicoli, cortili e giardini aperti dai privati ha richiamato moltissimi visitatori: musica, bancarelle, mostre di quadri e di foto , laboratori

Lecco, festa di Rancio Esplode la “Prima-Vera”
La decima edizione della festa di Rancio ha valorizzato i luoghi più caratteristici del rione lecchese
(Foto di foto Menegazzo)

Fiori, musica e un giro alla scoperta dei luoghi più caratteristici. La “Prima-Vera” festa di Rancio tocca quota decima edizione e fa centro. Baciata dal sole, dopo l’esordio di sabato pomeriggio, oggi è entrata nel clou con tanti appuntamenti.

Organizzata dal Comune, con il circolo e fotoclub Libero Pensiero, il circolo Pio X, il corpo musicale Brivio, il Ger (Gruppo escursionisti rancesi), il gruppo degli Alpini del monte Medale, il Gruppo antincendio boschivo di Rancio, l’oratorio, il Fai, gli Amici dei musei, l’associazione “Scuola famiglia don Ticozzi”, le Guide alpine del Lario e delle Grigne, e soprattutto con la stretta collaborazione dei residenti del rione che sono stati gli artefici della due giorni.

Soddisfatti gli organizzatori, che hanno lavorato a pieno ritmo . e le famiglie protagoniste. Un ruolo di rilievo lo hanno avuto le scuole, la scuola di musica Goitre e la Zelioli, e gli studenti della media Ticozzi che hanno partecipato in massa.

Tra le iniziative più gettonate la mostra del fotografo Roberto Valsecchi intitolata “Mani” allestita nello “Spazio eventi Officina” di via Fumagalli dove ha esposto anche Giuseppe Villa con alcuni teatrini di carta della serie “Pollice Verde”. Molto ammirate dai visitatoti anche le esposizioni di quadri

Stamattina il rione si è svegliato avvolto dai fiori, con la presentazione della tecnica del nordic walking a cura dell’istruttore Paolo Milani, con partenza da via Quarto.

Fiori nelle piazze e negli angoli più caratteristici per dare il benvenuto alla primavera.

Tanto l’interesse per le tecniche di caseificazione del latte e degustazione formaggi a cura dell’azienda agricola Combi Renato, che ha aperto e porte della fattoria. In tarda mattinata sul piazzale della chiesa di Rancio alto il concerto del corpo musicale Brivio che proprio quest’anno festeggia il novantesimo di attività.

Nel pomeriggio è stato un susseguirsi di iniziative con il concerto del coro Grigna e la presentazione del volume “Percorsi di arte, storia e paesaggio nei cimiteri di Lecco” a cura di Tiziana Rota.

Una festa ben riuscita grazie alla condivisione del progetto da parte di tante associazioni e dei residenti. Una festa che ieri ha trasformato Rancio i un borgo incantato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA