Rilancio di Bobbio e Artavaggio. Undici milioni dalla Regione

Il sottosegretario Rossi: «Per l’espansione di due poli turistico-sportivi del Lecchese dalle grandi potenzialità»

Rilancio di Bobbio e Artavaggio. Undici milioni dalla Regione
Una parte del comprensorio sciistico dei PIani di Bobbio-Valtorta

Undici milioni di euro per il rilancio dei Piani di Bobbio-Valtorta e di Artavaggio. È questa la cifra che Regione assegna ai due comprensori della Valsassina in vista delle Olimpiadi 2026 Milano-Cortina. Lo ha annunciato Antonio Rossi, sottosegretario regionale ai Grandi eventi parlando del Patto territoriale per lo sviluppo integrato delle aree montane e dei comprensori sciistici ed escursionistici di Bobbio e Artavaggio.

«Regione Lombardia mette a disposizione 11 milioni di euro per l’espansione di due poli turistico-sportivi del Lecchese dalle grandi potenzialità - spiega Rossi -. Verrà aumentata l’attrattività del territorio, ampliando il portfolio di opportunità per gite, escursioni e attività all’aperto. Un ventaglio di scelte che vogliamo sempre più variegato, per offrire durante le Olimpiadi invernali Milano-Cortina tante occasioni per scoprire e vivere la Lombardia. Questo Patto territoriale valorizza ulteriormente i comprensori di sci e outdoor della Valsassina, in un’ottica di integrazione tra sport, natura e ambiente che segna la traiettoria in cui ci stiamo muovendo con determinazione da anni».

Il progetto è stato redatto con il coordinamento della Comunità montana della Valsassina, Valvarrone, Val d’Esino e Riviera. Saranno quindi realizzati quattro interventi. Il primo include la realizzazione della nuova viabilità di accesso alla funivia Barzio-Bobbio e la costruzione di un parcheggio a raso alla partenza dell’impianto. Il secondo, sempre a Barzio, interessa i lavori per un posteggio a raso, in località Campiano. Alla partenza di Moggio della funivia Piani di Artavaggio, invece, è prevista un’area di sosta lineare. Infine, il quarto progetto è incentrato su una nuova seggiovia in quota ad Artavaggio, per ritorno alla stazione della funivia.

Intanto proseguono i lavori ai Piani di Bobbio. Il 22 giugno è stato emesso il “provvedimento finale” della Conferenza dei servizi attraverso il quale il Comune di Barzio approva il progetto e dà il via libera ai lavori per la seggiovia “Nuova Ongania”. Alla fine, esaminate le relazioni idrica, nivologica, geologica, archeologica e forestale, e accolti i pareri favorevoli degli altri enti, l’amministrazione comunale ha autorizzato gli interventi a Bobbio richiesti da Itb-Imprese turistiche barziesi per l’installazione dell’impianto di risalita che permetterà di rimuovere l’omonimo skilift.

© RIPRODUZIONE RISERVATA