Mostra Artigianato. Da sabato 170 espositori nel “nuovo” Lariofiere

L’evento Fino al 2 novembre. Ingresso gratuito per tutti. Il volto del polo fieristico è cambiato, aperti tutti gli spazi: «In tantissimi hanno voluto esserci, nonostante la crisi»

Mostra Artigianato. Da sabato 170 espositori nel “nuovo” Lariofiere
Da sinistra: Fabio Dadati, Virgilio Fagioli, Roberto Galli, Daniele Riva

Dal 29 ottobre al 2 novembre a Lariofiere torna Mostra Artigianato, lo storico appuntamento autunnale promosso da Confartigianato Como e Lecco con il sostegno della Camera di Commercio. In mostra ci saranno 170 espositori per presentare il meglio della produzione artigiana in diversi ambiti, ma non mancheranno i convegni e le mostre.

«Questa mostra - ha detto il presidente di Lariofiere Fabio Dadati - segna la ripresa dopo il periodo difficile del Covid, torneremo a utilizzare tutti e tre i padiglioni. I visitatori troveranno artigiani di grande qualità, selezionati con cura. L’ingresso sarà gratis, per andare incontro alle persone in un momento non facile e dare la maggior spinta possibile alla partecipazione».

L’evento, ha continuato Dadati, «sarà anche l’occasione per presentare in anteprima al pubblico e agli espositori le prime evidenze dei lavori di riqualificazione, tuttora in corso, che hanno già cambiato il volto del quartiere fieristico, trasformandolo in uno spazio sempre più accogliente e funzionale».

Roberto Galli, presidente di Confartigianato Como, ha riconosciuto gli sforzi «degli artigiani che hanno voluto essere presenti nonostante stiano attraversando una congiuntura economica difficilissima, principalmente a causa della crisi energetica. Aver portato a Erba 170 espositori è un grandissimo traguardo, non scontato».

Accanto agli espositori, ha spiegato Galli, «trovano spazio anche i servizi offerti da Confartigianato rivolti alle imprese e alle famiglie. I cinque giorni di Mostra prevedono un fitto programma di momenti di approfondimento legati ai temi attuali di più largo interesse, come i convegni dedicati al comparto casa, al settore del legno arredo e all’automotive».

Per Daniele Riva, presidente di Confartigianato Lecco, «questa è l’ennesima mostra che si apre con nubi nere sopra alla testa: prima la pandemia, ora la crisi energetica. Ma siamo sempre qui e il cielo inizia a schiarirsi con l’abbassamento dei prezzi del gas. Voglio sottolineare il grande lavoro del comitato organizzatore, uno sforzo che prosegue nell’ombra per mesi e porta sempre a grandi risultati».

A capo del comitato c’è Virgilio Fagioli, che ha presentato gli elementi salienti della Mostra. «Ci saranno 170 espositori di qualità, all’inaugurazione (sabato alle 10.30, ndr) avremo fra gli ospiti l’assessore regionale Guido Guidesi e il presidente nazionale di Confartigianato, Marco Granelli. Ci saranno percorsi dedicati al legno, al tessile, al metallo, all’arte, avremo un’area intera dedicata alla sposa e ospiteremo mostre».

La Mostra sarà aperta dalle 10 alle 22 dal 29 ottobre al primo novembre, e il 2 novembre dalle 10 alle 19. «Manterremo il portale www.bottegheartigiane.eu attivo anche al termine della Mostra - conclude Fagioli - per garantire un contatto diretto tra espositori e visitatori».

© RIPRODUZIONE RISERVATA