Uccise la madre: si toglie la vita in carcere

Uccise la madre: si toglie la vita in carcere

Erba, Massimo Rosa trovato morto in cella. A luglio aveva sparato all’anziana madre nella loro abitazione di Campolongo.

Massimo Rosa si è tolto la vita in carcere. Lo scorso mese di luglio l’uomo si consegnò alle forze dell’ordine dopo aver ucciso con un colpo di pistola l’anziana madre inferma, Luigia Castelnuovo: insieme a lei e al fratello Sandro - che due settimane fa è stato ricoverato all’ospedale di Cantù per problemi di salute - Massimo ha vissuto per lunghi anni in un appartamento nella piccola frazione di Campolongo, al confine tra Erba e Longone al Segrino.

Luigia Castelnuovo aveva 89 anni e da 14 anni era costretta a letto. Malata di Alzheimer, veniva accudita dai due figli.Negli ultimi tre mesi le sue condizioni di salute erano sensibilmente peggiorate. Secondo quanto detto da Massimo Rosa al giudice, le sue intenzioni sarebbero state quelle di uccidere anche il fratello, quel maledetto giorno di luglio, per poi togliersi la vita anche lui.


© RIPRODUZIONE RISERVATA