Lunedì 28 Aprile 2014

Tutti campanari per un giorno

Ma che strana festa a Galbiate


(Foto by Foto Cardini)

Avete mai pensato di diventare campanaro? Potrete cimentarvi sulla torre della chiesa parrocchiale, il prossimo 18 maggio: con l’assistenza della Protezione civile e la benedizione di don Enrico Panzeri, chiunque potrà concedersi l’insolita esperienza guidata dal campanologo Michele Cuzzoni, già da tempo il “dottore” del campanile e del prezioso organo, recentemente nominato inoltre archivista della parrocchia.

La manifestazione s’intitolerà “Campane in festa” e avrà luogo dalle 9 alle 19. «E’ un’iniziativa che si svolge, con programmazioni diverse, ogni cinque anni e nasce con lo scopo di valorizzare le campane storiche di Galbiate, l’organo che – spiega Cuzzoni – è un prezioso esempio di Bizzozero; inoltre, l’intento è di rinnovare la memoria di un antico mestiere sempre più raro e purtroppo in disuso, cioè appunto quello del campanaro, un tempo parte integrante della società e della cultura».

Da qui l’idea. «Il 18 maggio la salita sarà libera, dalle 14.30 alle 19, con momenti in cui (in particolare, dalle 15 alle 16.30) – annuncia Cuzzoni – si potrà provare l’ebbrezza di azionare la tastiera in torre; ci saranno poi momenti in cui suoneremo dal vivo all’ambrosiana e saranno, per esempio, alle 18 per annunciare la messa; alle 19 ci sarà l’ultima scampanata di chiusura». In precedenza si avranno altri momenti più sobri: dalle 9.45, secondo le funzioni, verranno eseguiti dei «segni» e dei brevi concerti.

© riproduzione riservata