Trenord, ormai è una disfatta  Decimo mese con ritardi gravi
Ritardi cronici per chi parte in treno da Como San Giovanni (Foto by archivio)

Trenord, ormai è una disfatta

Decimo mese con ritardi gravi

Pendolari sulla linea Chiasso-Milano, ancora sconto del 30% sull’abbonamento. E venerdì mattina ben otto convogli hanno avuto ritardi fino a 40 minuti

E siamo a dieci. Anche nel mese di novembre i pendolari della linea Chiasso-Como-Milano avranno diritto allo sconto del 30% sull’abbonamento. Da novembre 2017 ad agosto 2018 il valore dell’indice di affidabilità ha superato lo standard minimo previsto dai contratti di servizio e di conseguenza è scattato il diritto al bonus per i possessori di abbonamento mensile ed annuale.

E tanto per far “impazzire” ulteriormente i pendolari comaschi, la giornata di venerdì è iniziata con la sospensione della circolazione nel peggior orario possibile, ossia dalle 5 alle 7.45, a causa di un guasto tecnico al “cervellone” della centrale della stazione di Carimate. Risultato? Otto treni con ritardi fino a 40 minuti, otto treni cancellati e nove treni cui è stato modificato il percorso. Il tutto, come detto, nella fascia oraria di maggior utilizzo da parte di chi è diretto per lavoro o studio a Milano e in Canton Ticino.

Tornando ai bonus, il primo è stato corrisposto a febbraio di quest’anno ed era relativo al mese di novembre 2017 e di bonus in bonus si è arrivati al novembre 2018 quando verrà corrisposto quello per il servizio reso in agosto. La linea peggiore è stata la Brescia-Cremona con un indice di affidabilità dell’11,51%; al secondo posto si è piazzata la Chiasso-Como-Milano con il 10,65% e al terzo posto la linea Lecco-Bergamo-Brescia (10,21%).


© RIPRODUZIONE RISERVATA