Trenord, l’ultima scusa  «Troppi passeggeri»
I convogli Trenord da Chiasso all’Expo collezionano nuovi ritardi a causa dei troppi passeggeri

Trenord, l’ultima scusa

«Troppi passeggeri»

Sempre più viaggiatori verso Expo, ma la linea va in tilt. E un tweet della società prova a giustificare una mattinata da incubo

Troppi passeggeri, arriveremo in ritardo. Il tweet di Trenord, ieri, è arrivato quando le 8 sono passate da pochi minuti e tre treni erano arrivati a destinazione mediamente mezz’ora dopo il previsto. La febbre da Expo, ma non solo, contribuisce dunque a mandare in tilt una linea (la S11 Chiasso-Rho) già protagonista di quotidiani e pesantissimi ritardi.

Anche ieri l’orario non è stato in alcun modo rispettato. Anzi, a ripercorrere la giornata risulta che nessun convoglio sia arrivato nei tempi stabiliti e che la stragrande maggioranza dei ritardi siano stati superiori ai 10 minuti (solo pochi treni sono arrivati con ritardi inferiori ai 5 minuti).

Il messaggio via twitter di Trenord è delle 8.19: «I treni potrebbero subire ritardi fino a circa 20 minuti per forte affluenza viaggiatori» scrive il social team di @trenord_miCHI.

Tutti i dettagli sul quotidiano La Provincia in edicola martedì 20 ottobre.


© RIPRODUZIONE RISERVATA