TORNA LA MONTAGNA

DA VIVERE E DA LEGGERE

Oggi, 7 febbraio, due pagine su “La Provincia di Lecco” in edicola
E sempre oggi anche tre pagine in più: una dedicata a Valmadrera, una a Calolziocorte e una a Mandello

TORNA LA MONTAGNA DA VIVERE E DA LEGGERE

Da questa mattina e ogni sabato, torna su “La Provincia di Lecco” la pagina della montagna. Ed è un gradito ritorno per chi dovrà scriverla, ma soprattutto per chi poi dovrà leggerla.

Due pagine che ogni fine settimana ritorneranno a diventare un appuntamento fisso per tutti gli amanti di roccia, ghiaccio, neve e sentieri. Dopo un periodo di stop si riprende così il testimone lasciato dal nostro collega Giorgio Spreafico che per anni si è occupato con estrema competenza e passione di questo argomento spaziando dalla cronaca alla cultura verticale.

Ma non è l’unica novità in casa “La Provincia”: sempre ogni sabato, il lettore troverà tre pagine in più: una dedicata a Valmadrera, una a Calolziocorte e una a Mandello.

Infine, la terza sorpresa per tutti i lettori. Per dodici uscite troverete con il nostro giornale un regalo che vi farà sicuramente piacere. Da oggi, infatti, gratuitamente, tutti i migliori servizi di “Orobie sentieri e montagne” dedicati alle nostre cime, e a quelle delle province limitrofi, pubblicate dalla rivista Orobie. Si comincia con “La Provincia di Lecco” in edicola questa mattina con il Grignone, seguiranno Grignetta, Resegone, sentiero del Viandante, Legnone, Dol, il Pizzo, percorso sui monti lariani, Alta via del Lario, Tredici cime, Valmalenco e Retiche. Insomma, un regalo importante con servizi di altissima qualità e con firme importanti e conosciute, ma soprattutto le immagini dell’alpinista e fotografo lecchese Mauro Lanfranchi che da oltre 40 anni immortala gli scorci più emozionanti e significati delle montagne del nostro territorio.

Tre nuovi, buoni motivi per leggere “La Provincia di Lecco”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA