Teatro Sociale, nuovo ridotto in estate

Teatro Sociale, nuovo ridotto in estate

Sarà pronta per la stagione più calda la sala al piano interrato che potrà ospitare conferenze, concerti, piccoli spettacoli teatrali e anche mostre.

Con i fondi necessari già inseriti nel bilancio di previsione, in questi giorni il Comune ha affidato la progettazione esecutiva del secondo lotto dell’intervento e farà partire l’iter dell’appalto non appena i disegni saranno pronti.

Obiettivo, «restituire quanto prima alla città uno spazio importante», sottolinea l’assessore ai Lavori pubblici Michele Iannotti illustrando il cronoprogramma di massima stilato da palazzo Pretorio. «In continuità con i lavori già eseguiti nell’interrato del Teatro Sociale, abbiamo affidato la progettazione all’architetto Giampaolo Rinaldi - spiega Iannotti -, che metterà a punto gli interventi per completare l’allestimento dei nuovi spazi. Appena possibile poi procederemo con la gara d’appalto, puntando a consegnare la sala entro la fine del mandato dell’amministrazione, o al più tardi durante l’estate».

Per la prossima stagione del Sociale, in ogni caso, il ridotto al piano interrato sarà utilizzabile, in occasione degli spettacoli e non solo: l’obiettivo dell’operazione è infatti quello di mettere a disposizione uno spazio multifunzionale adatto ad ospitare diverse iniziative culturali, collegato alla sala principale dell’ex Pedretti ma dotato anche di un ingresso autonomo, che lo renderà fruibile anche senza l’apertura generale del teatro.

Nei mesi scorsi nei sotterranei del Sociale è stato completato il primo lotto dell’intervento, con un investimento di 404mila euro che ha coperto le opere edili principali, l’installazione degli impianti elettrici e di condizionamento, dei sistemi per la prevenzione degli incendi e degli impianti idrico-sanitari per i tre servizi igienici per il piano interrato, oltre al restauro delle murature originarie del teatro ottocentesco.

Nel secondo lotto rientrano invece pavimentazioni, finiture e arredi per rendere fruibile la nuova sala per attività di diverso tipo: il progetto generale prevedeva un costo di 700mila euro complessivi e per il completamento palazzo Pretorio ha messo a disposizione un budget di 270mila euro, inserito nel bilancio di previsione 2018 a dicembre scorso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA