Solidarietà alle studentesse nigeriane

Foto collettiva dell’istituto Greppi

Domani all’ora dell’intervallo uno scatto simbolico nel cortile della scuola

Schierati gli oltre mille studenti, i docenti e anche il personale amministrativo

Solidarietà alle studentesse nigeriane Foto collettiva dell’istituto Greppi
Il preside dell’istituto Greppi, Lorenzo Pelamatti

Tutto l’istituto superiore Alessandro Greppi si unisce a sostegno delle ragazze nigeriane rapite dal movimento islamista Boko Haram.

Domani mattina, giovedì 15, all’orario dell’intervallo gli studenti, gli insegnanti, i bidelli e il personale amministrativo, si troveranno davanti alla scuola per una fotografia simbolo. L’iniziativa è stata presa dalla classe 2LB con la guida della professoressa di storia e geografia Anna Besana: a tutti gli altri mille e passa studenti è stata proposta questa iniziativa di solidarietà e sostegno ed è stata raccolta anche dalla direzione della scuola. «Chiunque volesse partecipare è invitato a vestirsi di rosso, basta un foluard, per riprendere il colore con cui aveva manifestato un gruppo di donne nigeriane per la liberazione di queste ragazze», spiega il preside Lorenzo Pelamatti nella circolare diramata a tutta la scuola.

L’articolo completo su La Provincia di Lecco del 14 maggio

© RIPRODUZIONE RISERVATA