Social network nel mirino

alle medie di Olginate

L'abuso di Facebook e WhatsApp preoccupa tra i banchi per immagini ed espressioni offensive

Il preside e gli insegnanti lanciano un appello alle famiglie: martedì un incontro

Social network nel mirino alle medie di Olginate
Le scuole medie di Olginate, frequentate anche da studenti di Valgreghentino e Garlate

«Alcuni episodi avvenuti a scuola hanno permesso di far emergere come da parte di un buon numero di alunni vengano usati impropriamente strumenti di comunicazione come Facebook e WhatsApp».

E ancora: «In particolare vengono fatte circolare immagini poco rispettose della dignità della persona ed espressioni offensive. Le responsabilità degli alunni coinvolti sono differenti, ma sono tanti quelli che sono stati raggiunti da messaggi scarsamente educativi».

È questo il contenuto della lettera che Angelo De Battista, dirigente scolastico dell’istituto comprensivo “Giosuè Carducci”, ha scritto e inviato in questi giorni ai genitori degli studenti della scuola media.

Parole preoccupanti che pongono le famiglie di fronte al fenomeno della diffusione dei social network, che se da un lato rappresenta una straordinaria risorsa per comunicare e diffondere notizie, dall’altro - la cronaca lo dimostra - può trasformarsi in un’arma pericolosa. «Penso che in un’ottica di collaborazione educativa scuola-famiglia sia bene informare i genitori del rischio che porta con sé un uso incontrollato e poco consapevole delle nuove tecnologie raccontando i fatti e attraverso essi, avviando una riflessione condivisa».

Per questo il preside e gli insegnanti invitano le famiglie a un incontro che si terrà martedì alle 20.45 in aula magna.

Tutti i dettagli nell’ampio servizio su “La Provincia di Lecco” in edicola giovedì 20 marzo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA