Scafista della droga  Arrestato a Cantù
Baschi verdi della Guardia di Finanza (Foto by GUARDIA DI FINANZA)

Scafista della droga

Arrestato a Cantù

C’è anche un albanese già ai domiciliari tra gli arrestati dalla Guardia di Finanza in una maxioperazione contro il traffico di stupefacenti partita da Lecce

Si trovava già agli arresti domiciliari il cittadino albanese Klaudio Fani, alias Klodi, 33 anni, residente a Cantù, che questa mattina all’alba è stato portato in carcere dai baschi verdi della Guardia di Finanza a seguito di una maxioperazione antidroga condotta a Lecce dalle stesse fiamme gialle insieme alla Procura nazionale antimafia.

Fani è accusato di essere uno degli scafisti e corrieri della droga (cocaina e marijuana) proveniente dall’Albania e destinata alle coste pugliesi.

Le indagini, durate due anni, sono estese a tutto il territorio nazionale: arrestate in totale 27 persone (21 albanesi e 6 italiani) accusate a vario titolo di associazione per delinquere finalizzata alla produzione e al traffico intenazionale di sostanze stupefacenti e detenzione di armi.

Il tutto era gestito da quattro gruppi criminali che organizzavano il traffico tra Lombardia, Liguria, Calabria, Toscana, Emilia Romagna e Sicilia. Nell’operazione per stroncare questa rete sono stati coinvolti più di cento militari del Comando provinciale di Lecce e del Servizio centrale investigazione criminalità organizzata di Roma della Guardia di Finanza.

«È un’operazione di grande significato in quanto dimostra la capacità di espansione nel nostro Paese di gruppi criminali albanesi che hanno avuto la capacità di creare rapporti con clan autoctoni attraverso cui sono riusciti a smerciare marijuana e cocaina» ha detto Federico Cafiero de Raho, Procuratore nazionale antimafia,all’agenzia Dire.


© RIPRODUZIONE RISERVATA