Quasi in mille per Greta  al grido “è ora di vivere”  Raccolti 100mila euro
Un colpo d’occhio indicativo della partecipazione registrata alla “camminata del respiro”

Quasi in mille per Greta

al grido “è ora di vivere”

Raccolti 100mila euro

A Campodolcino successo strepitoso per la camminata

Tante le famiglie al fianco della giovane malata di fibrosi cistica

I soldi serviranno per l’acquisto di costosi farmaci

«Una grande manifestazione di solidarietà». Questo è stata la giornata a Campodolcino per aiutare la giovanissima Greta Braendle nel suo difficilissimo percorso per sconfiggere la fibrosi cistica e la definizione non poteva essere più calzante visti i numeri impressionanti di questa quarta edizione della Camminata del Respiro. Oltre 400 partecipanti al pranzo di mezzogiorno tenutosi sul grande prato dell’oratorio della località turistica della Vallespluga. Quasi il doppio a partecipare alla successiva camminata su un anello di cinque chilometri. Una grande festa che ha dimostrato come la Valchiavenna abbia ormai adottato la battaglia di Greta e di tutti i giovani che combattono contro la terribile malattia genetica che distrugge progressivamente l’apparato respiratorio. Ai partecipanti una maglietta simbolica, con la bocca spalancata di una tigre a caccia di aria e all’interno lo stemma di “È ora di vivere”, il progetto nato per aiutare Greta, presente e sorridente ieri al banchetto per la distribuzione dei kit, a sostenere i costi per l’acquisto di un farmaco salvavita non ancora disponibile sul mercato italiano. “Dove vai se l’aria non ce l’hai?” il motto scelto per l’edizione di quest’anno, che ha visto la partecipazione di tantissime famiglie, bambini piccoli e anziani. Nessuno si è fatto scoraggiare dalla distanza prevista per la camminata né, tanto meno, da una giornata di tempo incerto. Solo qualche goccia d’acqua, ma una temperatura mite, ha accompagnato i partecipanti sul percorso. Ognuno con il proprio ritmo. L’importante era esserci.

Intanto l’associazione Volontari 3 Valli, che cura la raccolta di fondi per il progetto di Greta e della sua famiglia garantendo massima trasparenza, ha comunicato che sono stati raggiunti i 100 mila euro. Un conteggio destinato a salire presto. Basti pensare che ieri oltre alla Camminata del Respiro si è tenuto anche il torneo memorial “Cianfri e Chicco”, dedicato ai due ragazzi uccisi in un incidente stradale, il cui ricavato sarà devoluto proprio al progetto “È ora di vivere”. Per rimanere sempre aggiornati, e partecipare se possibile, il riferimento rimane sempre la pagina internet aperta per l’occasione all’indirizzo eoradivivere.weebly.com


© RIPRODUZIONE RISERVATA