Sabato 27 Settembre 2014

Polenta e mucche

A Pasturo per le tradizioni

1.-2.-3Tre momenti delle Manifestazioni zootecnicche

La giornata primaverile di ieri ha favorito una buona affluenza di persone alle Manifestazioni zootecniche in corso sulle aree di Prato Buscante di Pasturo e della Fornace di Barzio.

Sono 800 meri quadrati che accolgono una quarantina di produttori del settore agroalimentare che propongono formaggi, piccoli frutti di bosco, mieli e salumi dimostrando di essere avviati verso la commercializzazione diretta dei prodotti della filiera corta ed a chilometro zero.

Ieri mattina si è svolto il convegno sul rilancio della castanicoltura che ha visto interessate una cinquantina di persone.

Nel pomeriggio è stato presentato il libro di Michele Corti sulla storia dei bergamini che ha visto la presenza di numerose persone arrivate dalla val Taleggio e dalla valle Imagna che con la Valsassina hanno dato un grandissimo valore all’ambiente rurale, dimostrando grandi capacità nell’allevamento e nella trasformazione casearia nel comparto orobico.

Oggi arrivano le mucche che saranno in concorso nella Mostra interprovinciale dei bovini della razza bruna: sono aumentate le iscrizioni, un centinaio, con provenienza dalla province di Lecco, Como, Sondrio, Varese e Parma dove la razza contribuisce alla produzione del parmigiano.Oggi alle 9 la giuria inizierà la valutazione delle manze e delle vacche in asciutta in vista delle premiazioni previste alle 15.

Dopo la messa di mezzogiorno, si potrà partecipare fino alle 15 al “Polenta day” dove protagonista sarà il piatto della tradizione contadina con la taragna no stop servita nello “Spazio Valsassina”.

© riproduzione riservata