«Mandic di Merate prezioso  Non sarà depotenziato»
MERATE - Da sinistra, il sottosegretario Andrea Costa, il direttore dell’Asst di Lecco Paolo Favini e l’onorevole Maurizio Lupi (Foto by Fabrizio Alfano)

«Mandic di Merate prezioso

Non sarà depotenziato»

Il sottosegretario alla Salute Costa: «La riapertura della pediatria

è un esempio tangibile della sua importanza per il territorio»

«Tornare al più presto alla ordinarietà, man mano che i dati lo consentono. Quello di oggi (ossia la presentazione di un nuovo macchinario laparoscopico, ndr) è un esempio concreto. Un altro è la riapertura della pediatria che rappresenta un segnale tangibile di quello che si sta facendo qui a Merate».

Così ha parlato questo pomeriggio Andrea Costa, sottosegretario al ministero della Salute, che ha pure la delega ai presidi ospedalieri, durante la visita a Mandic accompagnato dal direttore generale dell’Asst di Lecco Paolo Favini.

Assente l’assessore regionale al welfare Letizia Moratti (era data per certa, ma ha dato forfait), i riflettori sono stati tutti per lui.

«La pandemia - ha sottolineato - ha fatto comprendere l’importanza della medicina di territorio e della necessità di mantenere in vita questi presidi. Adesso, inoltre, ci sono i fondi del Recovery plan. Questo è un punto di eccellenza e ci sono le condizioni che lo resti anche in futuro e lo diventi anche di più grazie agli investimenti permessi dal Recovery plan».

L’articolo completo e l’approfondimento sul giornale in edicola domani, martedì 4 maggio.


© RIPRODUZIONE RISERVATA